Pianificazione del trasporto pubblico URBANO

Nome del progetto: Piano Urbano del Trasporto Pubblico

Introduzione:

 

Il progetto del nuovo Piano del Trasporto Pubblico Urbano e redazione dell’aggiornamento 2009 del Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU) del 2005 ha portato alla pianificazione dell’attuale rete di Trasporto Pubblico Urbano (TPL), in vigore dal 15 settembre 2009. Il progetto tiene conto degli obiettivi posti dall’Amministrazione Comunale, tra cui la diminuzione della frequenza dei passaggi degli autobus in centro (con particolare riferimento a piazza Cavalli).

Al fine di condurre l’attività di aggiornamento della rete di TPL con un riferimento il più aderente possibile al contesto territoriale della città e alle esigenze espresse dall’utenza attuale del servizio sono state condotte e sviluppate da parte di Tempi Agenzia S.p.A. indagini quali:
  • Studi Spostamento Casa – Lavoro.
  • Indagine dei passeggeri trasportati dal Servizio di TPL Urbano.
  • Indagine 2008 dei flussi scolastici.
Nel contempo, sono state valutate e prese in considerazione: 
  • Le richieste di miglioramento del servizio pervenute nell’ultimo triennio.
  • I risultati dell’attività di monitoraggio dell’Assetto Sperimentale del TPL Urbano attuali.
  • Le osservazioni sull’attuale Servizio pervenute nell’ultimo triennio.
  • Matrice ISTAT 2001.

Obiettivi:
  • Individuare bacini di origine degli spostamenti in coerenza con il tessuto urbanistico.
  • Servire, dai bacini, la stazione ferroviaria con una linea diretta.
  • Servire, dai bacini, il Centro Storico.
  • Introdurre i servizi nelle nuove parti della città PRG 2002.
  • Riorganizzare la rete del Trasporto nel centro storico, coerente con la riqualificazione urbana.
  • Coordinare i servizi minimi ai parcheggi scambiatori.
  • Contenere la spesa nei limiti dei finanziamenti regionali.

Data inizio progetto: Gennaio 2008

Data fine progetto: Settembre 2009 (attuazione del piano)

Partner: Comune di Piacenza

Approfondimenti:  Mappa linee

e-mail di contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.